Marina di Nettuno entra in Assonautica Romana

Il prestigioso porto turistico Marina di Nettuno entra in Assonautica Romana grazie all’accordo siglato tra i Presidenti Cesare Pambianchi e Bruno Manciocchi.

Inaugurato il 2 agosto del 1986 il porto è uno dei principali approdi turistici a livello nazionale ed è nato dalla volontà di creare un ponte tra la tradizione classica, collegandosi direttamente alla storia dell’antico Cenone, situato a levante di Antium alle foci del fiume Loricina, e la modernità di una struttura adatta a tutte le esigenze.

Grazie alla SS148 (Pontina) il Marina di Nettuno è ben collegato alla Capitale e si estende per una superficie complessiva di 3.000 mt di banchine con 15 pontili e circa 1000 posti barca.

Il porto turistico è stato insignito della Bandiera Blu direttamente dalla Foundation for Environmental in Europe e dalla Direzione Ambiente dell’Unione Europea.

Grazie alla posizione e alle condizioni climatiche favorevoli il Marina di Nettuno è uno dei punti nevralgici ideali per regate veliche, gare di Off Shore ed eventi sportivi di richiamo nazionale tra cui i campionati italiani, europei e mondiali di tutte le classi veliche.

L’ingresso in Assonautica Romana vedrà protagonista il Marina di Nettuno in nuovi eventi in cui condividere la passione per il mare.

Assonautica Romana ringrazia il Presidente Bruno Manciocchi, l’Amministratore Delegato Ugo Nuzzi e tutto il Consiglio d’Amministrazione del Marina di Nettuno.

Cesare Pambianchi